Luoghi e Città

Fotografia in Viaggio....le sensazioni, le suggestioni e le memorie di altri luoghi.

Ricadente nel Comune di Scafati, si tratta di un’area pressoché rettangolare su cui insistono numerosi edifici di diverse epoche inserite all’interno di un’area verde, che ne costituisce il parco, caratterizzata da due viali di rigogliosi platani e verdeggianti tratti secondari.

Il Parco Nazionale dell’Alta Murgia è stato istituito nel 2004, ed è una area naturale protetta situata in Puglia, nelle province di Bari e di Barletta-Andria-Trani, ed è posto a tutela di quello che viene considerato l’ultimo esempio di steppa Mediterranea presente in Italia.

Si vede il mare, da quelle finestre. Una tavola di un blu intenso verso cui affaccia il  vecchio edificio, ormai fatiscente, che ha accolto tanti piccoli bambini sin dalla fondazione - avvenuta il 19 marzo del 1919- dell'Orfanotrofio Maschile Stabiano.

Ci sono eccezionali luoghi che raccontano secoli e secoli di storia e che rivelano segreti di un passato lontanissimo. Ci imbattiamo, tra Pozzuoli e Bacoli, in uno dei siti archeologici più affascinanti dell’intero territorio campano.

In una cornice paesaggistica di toccante bellezza, in quel di Baia, piccola frazione del comune di Bacoli, si erge un monumento che è tra le significative testimonianze della dominazione aragonese nella città partenopea: il Castello Aragonese di Baia.

Incastonata su uno sperone roccioso alle pendici del Monte Consolino e inserita in un suggestivo contesto paesaggistico è il monumento simbolo della Calabria bizantina.

Nel cuore più antico della città di Torino sorge il Palazzo Reale, con la sua elegante facciata finemente barocca e la sua combinazione unica di diversi stili.

Lungo la strada della costiera amalfitana, da una piccola area di sosta si accede ad una scalinata che va verso il mare. Ancora uno sforzo, un piccolissimo sforzo, e con un ascensore ci si immerge in una atmosfera di straordinaria bellezza: quella della Grotta dello Smeraldo.

Esiste un luogo per esplorare il modo di abitare, la vita quotidiana degli antichi ercolanesi: gli Scavi di Ercolano.

Da giù, prima di affrontare la ripida salita, ammiriamo il paesaggio medievale con i campanili, le cupole, le mura e le case con i tetti a tegola sovrapposte.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.