Galleria

Ho “viaggiato” solo, nel momento dello scatto, confrontandomi con me stesso e le mie emozioni per ritrovare il mio intimo nelle mie fotografie.

Negli anni ’80 dello scorso secolo, sull’antico litorale ercolanese, all’interno delle arcate che si aprivano sulla spiaggia, vennero alla luce i corpi di oltre trecento fuggiaschi che nella notte dell’eruzione avevano abbandonato le loro case scappando verso il mare sperando nell’arrivo di soccorsi.

Da giù, prima di affrontare la ripida salita, ammiriamo il paesaggio medievale con i campanili, le cupole, le mura e le case con i tetti a tegola sovrapposte.

Sveglia alle 4 del mattino … praticamente non ho dormito. Aereo alle 6 … non amo trovarmi alle grandi altezze. Arrivo a Palermo con 25 minuti di anticipo … giornata da trascorrere tra costi e ricavi.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.