Galleria

Ho “viaggiato” solo, nel momento dello scatto, confrontandomi con me stesso e le mie emozioni per ritrovare il mio intimo nelle mie fotografie.

Nei caratteristici vicoli della Napoli del centro storico, quando l'autunno sfrangia le giornate e rende l'atmosfera, progressivamente, piú malinconica e fredda capita di sentirsi abbracciato da caldi e confortanti profumi.

La motonave (Heavy Load Carrier) Hua Yang Long, proveniente dal porto turco di Icdas, e la nave posacavi (Cable Layer) Giulio Verne, proveniente da Pozzuoli, con il beneplacito del Capitano di Fregata Ivan Savarese, si sono dati appuntamento oggi nelle acque antistanti il porto di Castellammare di Stabia per navigare insieme verso le Filippine.

Un’altra importante esposizione è stata inaugurata al Mann: World Press Photo Exhibition 2019, alla sua 62esima edizione, tocca il museo più vivace ed innovativo del momento.

Approda al Museo Archeologico Nazionale di Napoli ‘Capire il Cambiamento Climatico’ la experience exhibition prodotta da OTM Company e Studeo Group, in collaborazione con National Geographic e da  oggi visitabile fino al 31 maggio 2020.

C’è grande interesse per una delle mostre più originali della scena museale napoletana. Al Museo e Real Bosco di Capodimonte va in scena ‘Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica’ progetto espositivo curato dall’attuale direttore del Museo Sylvain Bellenger e realizzata in collaborazione con il Teatro di San Carlo di Napoli.

Il patrono principale di Napoli, il San Gennaro che protegge – storicamente – la sua comunità di fedeli dalle calamità naturali ma anche dalle gravi sciagure opera dell’uomo è, in queste ore protagonista indiscusso della città.

Incastonata su uno sperone roccioso alle pendici del Monte Consolino e inserita in un suggestivo contesto paesaggistico è il monumento simbolo della Calabria bizantina.

Dopo quasi vent’anni riapre al pubblico la Sezione Magna Grecia del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, una delle più antiche e ricche raccolte al mondo di antichità della Magna Grecia.

Nel cuore più antico della città di Torino sorge il Palazzo Reale, con la sua elegante facciata finemente barocca e la sua combinazione unica di diversi stili.

Scoperta nel 1932 da un pescatore locale, la Grotta dello Smeraldo di Conca de' Marini deve il suo nome alla particolare colorazione assunta dall'acqua

La grande retrospettiva Escher al PAN Palazzo delle Arti Napoli

L’incontro con la città di Napoli, le relazioni che intrecciò con il panorama artistico locale, segnarono definitivamente il percorso di Caravaggio.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.